Grande prestazione della Madel che, davanti al pubblico amico, cede con onore al cospetto della Rinascita Basket Rimini.

I ragazzi di Coach Ansaloni, per ben tre quarti, hanno dato del filo da torcere alla formazione romagnola, affrontandoli ad armi pari ed esprimendo un’ottima qualità dal punto di vista del gioco. Risultato bugiardo per quella che è stata una partita sempre sul filo del rasoio e che si è decisa solo nell’ultima frazione di gioco, quando ai bolognesi è venuto a mancare un pizzico di energia e lucidità in più, che ha permesso agli ospiti di chiudere il match con un largo divario, nettamente immeritato in virtù della ottima partita giocata dai biancoblu.

La cronaca. Il match si sviluppa fin dall’inizio in grande equilibrio: ai canestri di Tugnoli rispondono prontamente i biancorossi e il vantaggio oscilla da una parte e dall’altra. Qualche errore in fase di realizzazione degli ospiti concede alla Madel l’occasione di allungare e, grazie alle triple di Stojkov, Allodi e Pini, mette a referto un mini-break che li porta sul + 5. Moffa e Rivali però non ci stanno e riportano subito in parità i suoi a 1 minuto e mezzo dal termine, ma i 4 di punti di Pini nel finale premettono alla Madel di chiudere il quarto in vantaggio (24-22).

All’inizio della seconda frazione di gioco, entrambe le squadre fanno fatica ad andare a referto, fin quando sale in cattedra Tugnoli che mette a segno 6 punti consecutivi che valgono il massimo vantaggio biancoblu (+7). Rimini, però, reagisce e si riporta subito in parità con il canestro di Bedetti. Il tira e molla per aggiudicarsi il vantaggio prima del risposo lungo si conclude con il libero finale di Tugnoli, che chiude la prima metà di gioco in perfetta parità.

Nel terzo quarto i romagnoli tentano per ben due volte l’allungo prima con Bianchi e poi con Saponi, ma le triple del trio Pini-Allodi-Stojkov consentono ai padroni di casa di rimanere attaccati, portandosi a -1 prima degli ultimi 10 minuti di gioco.

Nell’ultima frazione la Madel, limitata anche dai falli e dalle rotazioni corte, perde quel pizzico di energia e concentrazione che le avrebbe permesso di rimanere in scia e contendersi il match fino alla fine. Rimini ne approfitta e Pesaresi aggiusta la mira, mettendo a referto 3 tiri dall’arco, intervallati dall’altra tripla di Moffa, che conducono Rimini sul +20 e chiudono definitivamente i conti a pochi minuti dal termine del match.

Si conclude così le serie Playoff, con la Rinascita Basket Rimini che si porta sul 2-0 e accede alle semifinali. Rimane un po’ di rammarico per la Salus che, seppur con un’ottima prestazione, non riesce ad allungare la serie con i romagnoli, che hanno dimostrato ancora una volta di essere una grande squadra e saper uscir fuori anche nei momenti più difficili.

Un grande ringraziamento a tutti i ragazzi, allo staff e Coach Ansaloni per l’ottimo lavoro svolto e per averci regalato un’altra bella stagione. Appuntamento fissato al prossimo anno.

SALUS PALL. BOLOGNA – RINASCITA BASKET RIMINI 72 – 95
(24 – 22; 41 – 41; 60 – 61)

Salus: Branzaglia, Salsini 3, Amoni 4, Grassi, Tugnoli 20, Pini 13, Veronesi, Allodi 20, Stojkov 12, Falzetti, Cocchi. All. Ansaloni.

B. Rimini:Ramilli, Rivali 8, Broglia 8, Bedetti F. 18, Bedetti L. 14, Vandi 2, Bianchi 9, Pesaresi 11, Moffa 9, Chiari, Saponi 16, Guziur. All. Bernardi

Open Days & Iscrizioni
Seguici
Facebook
Collaborazioni
Summer Camp Salus
Archivi